qos_singapore

Royal Caribbean International ha aggiunto ulteriori misure di screening a causa dell’epidemia di coronavirus.

“Dopo aver consultato esperti medici e autorità sanitarie pubbliche, abbiamo deciso che, indipendentemente dalla nazionalità, qualsiasi ospite o membro dell’equipaggio che viaggia da, verso o attraverso la Cina continentale o Hong Kong  con meno di 15 giorni prima della  partenza non sarà ammesso all’imbarco “.
Questa la dichiarazione della Compagnia.

“Siamo spiacenti di doverlo fare, ma a causa del recente aumento dei casi di coronavirus in tutto il mondo, questa precauzione aiuterà a evitare la diffusione del  virus. Abbiamo la responsabilità di mantenere a bordo un ambiente sano e sicuro , nonché nei porti che visitiamo “.

La compagnia ha anche affermato di aver inasprito i suoi requisiti di screening sanitario e che i seguenti ospiti dovranno sottoporsi a screening supplementari per garantire la sicurezza presso il terminal delle crociere; ospiti o membri dell’equipaggio che sono stati in contatto con persone che hanno viaggiato da, verso o attraverso la Cina continentale o Hong Kong negli ultimi 15 GIORNI, chiunque possieda un passaporto cinese o di Hong Kong, indipendentemente da quando sia stato  lì e  chiunque non si senta bene o mostri sintomi simil-influenzali non potrà salire a bordo delle navi.

“Mentre queste misure sono conservative, la nostra responsabilità è ridurre la diffusione del coronavirus, nel tentativo di proteggere le nostre navi e garantire che tu possa goderti il ​​tuo tempo con noi”, ha affermato la compagnia.